Italia San Severo 71016
+39 0882276485
info@whitefoxdesign.it

Pearson – Tecnologia 2.0

Non preoccuparti di cosa sta per fare qualcun altro. Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo. cit. Alan Kay

Pearson – Tecnologia 2.0

In questo corso, la parte di disegno geometrico e tecnico, molto ricca, punta sulla visualizzazione delle procedure, sul servizio didattico per l’allievo e sulla gradualità dell’apprendimento.

Il volume, dedicato alle tecnologie dei settori produttivi e all’energia, si caratterizza per l’attenzione ai più recenti aggiornamenti e alle esigenze proprie della bio-sostenibilità. Aspetto che si concretizza anche nella stretta collaborazione con la rivista WIRED, leader nella divulgazione delle più recenti frontiere dell’aggiornamento tecnologico.

DISEGNO

Il volume dedicato al Disegno geometrico e tecnico offre un percorso approfondito con esempi chiari e visualizzazione delle fasi di realizzazione.

Nel testo ricorrono le seguenti rubriche:

  • Osserva e impara: un percorso guidato illustrato in cui si introducono le costruzioni grafiche più importanti, con numerosi esempi ed esercizi. Lo studente può anche attivare sul proprio ACTIVEbook il video metodo delle fasi più significative o le animazioni delle costruzioni grafiche fondamentali.
  • Analizza e progetta: a completamento di ogni area, grazie a una breve spiegazione e semplici attività operative, si aiuta lo studente a comprendere e applicare il metodo progettuale, a partire dalle nozioni di disegno apprese.
  • Progetta e realizza: una serie di attività di laboratorio per la costruzione di semplici oggetti o modelli.

In allegato: 60 tavole con esercitazioni che si aggiungono a quelle del testo.

PROCESSI PRODUTTIVI ED ENERGIA

Il volume dedicato ai Processi produttivi ed energia è suddiviso in aree tematiche a loro volta organizzate in unità. All’interno di ogni unità, i contenuti sono presentati in lezioni che si completano in una doppia pagina. Il corso si caratterizza inoltre per la forte integrazione tra testo e immagini che rende più efficace la spiegazione.

Al termine di ogni lezione, la rubrica Prima verifica costituisce un semplice, ma puntuale aiuto allo studio.

La trattazione degli argomenti prevede, inoltre, una serie di rubriche di approfondimento:

  • Focus, che ampliano con esempi più specifici l’argomento trattato;
  • Come funziona: schede o doppie pagine illustrate che spiegano il funzionamento di semplici oggetti o processi produttivi più complessi;
  • Progetti & prodotti.it: schede di approfondimento dedicate in particolare a realtà produttive italiane di eccellenza.

Le schede Tecnologia 2.0 costituiscono, invece, un percorso trasversale che mette in particolare evidenza i temi più attuali: ambiente, salute e alimentazione, sicurezza, educazione stradale, innovazione. Alcune schede sono curate direttamente dalla redazione della rivista WIRED.

Le aree si chiudono poi con la sintesi e la mappa dei contenuti, utili per il ripasso e gli esercizi di verifica per consolidare e valutare l’apprendimento.

ACTIVEBOOK

Il corso si completa con l’ACTIVEbook che contiene la versione digitale sfogliabile dei volumi con numerose attivazioni: video metodo del disegno, animazioni delle costruzioni geometriche, video di processi produttivi, schemi e tavole illustrate animate, sintesi in mp3, mappe da completare ed esercizi interattivi con autoverifica.

INFORMATICA

Il volume di informatica dedica ampio spazio ai più importanti programmi e consente agli studenti di acquisire con facilità le competenze necessarie alla loro applicazione.

Per l’insegnante, la guida offre numerosi materiali per la programmazione, la valutazione iniziale e la verifica. Contiene tutte le soluzioni degli esercizi del volume di tecnologia e della guida.?

DIGIlibro

Quest’opera, secondo le disposizioni di legge, ha forma mista cartacea e digitale, è parzialmente disponibile in Internet e rimarrà immutata, nella sua parte cartacea, per il periodo di tempo indicato dalle normative.

Le parti dell’opera disponibili online (link DIGIlibro in questa stessa pagina) sono:

  • schede di aggiornamento
  • schede operative e di laboratorio
  • animazioni di disegno con il computer
  • schede di aggiornamento e di informatica
  • video metodo di disegno  e animazioni delle costruzioni geometriche (solo per l’edizione base e l’edizione leggera).

Per la durata di vita dell’edizione saranno periodicamente resi disponibili materiali di aggiornamento.

Per maggiori informazioni, collegarsi al sito www.pearson.it/catalogo/digilibro

MATERIALI PER IL DOCENTE

LIMbook

Per l’insegnante è disponibile un DVD-Rom contenente il LIMbook, il libro digitale sfogliabile per la LIM e l’aula multimediale: dalle pagine del testo è possibile attivare tutti i contenuti multimediali presenti nell’ACTIVEbook degli studenti e una serie di lezioni interattive per la LIM.

Guida

La Guida offre numerosi materiali per la programmazione, la valutazione iniziale e la verifica. Contiene inoltre tutte le soluzioni degli esercizi del volume di tecnologia e della guida.

Percorsi semplificati

Per gli allievi non madrelingua o con difficoltà è disponibile un volume di percorsi semplificati su processi produttivi ed energia.

2.0 Magazine

2.0 Magazine è la rivista che fa parte del corredo didattico dei manuali Paravia per l’insegnamento della Tecnologia nella Scuola secondaria di primo grado.

Uno strumento che mette in primo piano i protagonisti della scuola: i docenti e gli studenti.

Ai docenti proponiamo anzitutto un FORUM dove alcuni esperti presentano i loro contributi, le loro riflessioni, persino le loro provocazioni per rendere sempre vivo e stimolante il dibattito culturale nell’agorà scolastica. E poi ulteriori contributi di aggiornamento, approfondimenti e news.

Agli studenti proponiamo uno speciale dossier IN CLASSE, con materiali pensati per loro, talvolta anche con loro: informazioni sulle recenti tecnologie, schede operative, laboratori.

Nell’ultima parte della rivista è presentato uno SPAZIO COMMUNITY dove vogliamo raccogliere esperienze interessanti. In questa parte vorremmo anche sviluppare un dialogo tra realtà scolastiche pur molto diverse e lontane, ma comunque significative della ricchezza del patrimonio professionale e didattico del nostro Paese.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *